INVIO N°: 042/2009 del 1° Ottobre 2009
POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA ENTRO IL 28 NOVEMBRE 2009
- PER I PROFESSIONISTI L’OBBLIGO DI METTERSI IN REGOLA ENTRO IL 28 NOVEMBRE 2009
 

A seguito dell’entrata in vigore del D.L. n. 185/2008 (decreto anti crisi), convertito nella legge n. 2 del 28/01/2009, tutti i professionisti iscritti agli Albi professionali hanno l’obbligo di dotarsi, entro un anno dalla data di entrata in vigore della norma (quindi, entro il 28/11/2009), di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) o sistema analogo e comunicarne l’indirizzo al collegio di appartenenza.
A tal fine e anche per sostenere e promuovere l’utilizzo della posta elettronica in sostituzione dei canali tradizionali di comunicazione pubblica, la Cassa Italiana Geometri, in collaborazione con il CNG, ha sottoscritto con la società certificata Aruba PEC S.p.A. un accordo commerciale per assicurare ai propri iscritti l’attivazione e l’utilizzo gratuito di una casella di posta elettronica certificata (PEC).
La casella PEC attivata dall’iscritto diverrà il canale privilegiato per tutte le comunicazioni istituzionali da parte della Cassa

Istruzioni per l’uso
La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale al mittente viene fornita documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l’invio e la consegna di documenti informatici. La PEC è nata con l’obiettivo di trasferire su digitale il concetto di Raccomandata con Ricevuta di Ritorno. Attraverso la PEC chi invia una e-mail ha la certezza dell’avvenuta (o mancata) consegna del proprio messaggio e dell’eventuale documentazione allegata.

Come funziona
1. il mittente (possessore di una casella di PEC) invia un messaggio ad un altro utente certificato;
2. il gestore mittente invia una ricevuta di accettazione (che certifica l’istante di invio);
3. il messaggio viene raccolto dal gestore del dominio certificato che lo racchiude in una busta di trasporto e vi applica una firma elettronica in
    modo da garantirne l’inalterabilità. Fatto questo indirizza il messaggio al gestore di PEC destinatario;
4. il gestore di PEC di destinazione verifica la firma e consegna il messaggio di trasporto al destinatario;
5. una volta consegnato il messaggio il gestore PEC destinatario invia una ricevuta di avvenuta consegna all’utente mittente che può essere
    quindi certo che il suo messaggio è giunto a destinazione; 6. la ricevuta di avvenuta consegna viene depositata nella casella PEC del mittente.

Che cosa cambia per l’iscritto nell’utilizzo della PEC
1. l’iscritto vede la casella di PEC come una normale casella di posta elettronica;
2. può utilizzare un qualsiasi client di posta (Thunderbird, Outlook, Outlook Express, Eudora,...);
3. può utilizzare la web mail;
4. non ha bisogno di installare alcun software;
5. per ogni spedizione il mittente riceve (unica novità):
        - una ricevuta di accettazione (certifica l’istante di invio);
        - una ricevuta di avvenuta consegna (certifica l’istante di consegna a destinazione).

GEOPEC - la PEC per i geometri liberi professionisti. Come si attiva?
1. l’iscritto, dalla sezione Area Riservata del sito della Cassa, sceglie “Servizi Previdenziali On-Line” e clicca sul pulsante “Posta Elettronica
    Certificata”;

2. verranno visualizzate le condizioni di utilizzo (che potranno essere stampate);
3. il geometra, lette le condizioni di utilizzo, appone un segno di spunta nell’apposito check-box di accettazione e conferma l’operazione di
    attivazione della PEC inserendo il proprio codice PIN (16 caratteri);
4. il sistema informatico della Cassa Geometri, attraverso il gestore della PEC, provvede alla creazione della casella di posta elettronica certificata
    comunicandone immediatamente all’iscritto, l’indirizzo e la relativa password (modificabile) per l’accesso.
 
Al fine di ricevere regolarmente la Newsletter, ricordi di scaricare periodicamente la posta elettronica mantenendo sempre la Sua casella al di sotto del limite massimo di capienza poiché qualora un messaggio di Informa On Line dovesse raggiungere una casella di posta elettronica piena, l’e-mail verrebbe automaticamente restituita al Collegio con la relativa perdita dell’informazione.
Cordiali Saluti da Informa On Line
(Antonello Gaias)